mercoledì 12 marzo 2014

Sindaco risponde alla ns. richiesta di  "streaming" dei consigli comunali
Il sindaco di Montichiari, Dott.ssa Zanola Elena, ha risposto  in data odierna alla nostra richiesta di poter avere la diretta video delle attività che si svolgono in consiglio comunale. 
 Il testo della ns. richiesta è visualizzabile al seguente link  
Tale richiesta era nata dall'esigenza di aumentare la trasparenza sul governo della città.  Dall'esigenza di dare la possibilità di seguire i consigli comunali anche a quelle persone che non possono essere essere fisicamente presenti in aula.  Pensiamo a genitori con figli piccoli, anziani, lavoratori su turni notturni o residenti in trasferta per motivi di lavoro. 
La nostra richiesta non è dettata certamente dalla manie informatiche della rete  o da vanità di esposizione mediatica  ma dall'esigenza di avvicinare  i  cittadini al governo diretto dei loro interessi. 
Uno dei cardini fondamentali dell'attività del movimento pentastellato è quello di aumentare la democrazia partecipata dei cittadini.   L'autogoverno dei cittadini.  
La diretta video  "streaming"  per noi  è finalizzata a quest'ultimo scopo: "La politica partecipata dai cittadini". 
Qualcuno subito dirà  " Utopia!"
Forse! Ma preferiamo vivere da "cittadini " o da " sudditi"?   Preferiamo che siano i nostri rappresentanti eletti  a rispondere a noi del loro operato?  O preferiamo mettere una crocetta su una scheda ogni 5 anni. E poi dormire sonni tranquilli,  pensando che qualcuno di buon cuore, curerà i nostri interessi ?
Vogliamo sempre delegare ad altri le decisioni sulla ns. vita?    
Noi preferiamo essere informati e partecipi  alle scelte che ricadono sulle nostre vite e dei nostri figli.

Ma adesso. 
Ritorniamo  al tema del titolo di questo post.
La risposta trascritta del'attuale amministrazione comunale è  la seguente: 
 "In merito alla richiesta informo che l'infrastruttura in dotazione dei lavori del Consiglio Comunale può effettuare registrazioni audio video o solo audio delle sedute dell'organo consigliare. La stessa infrastruttura non consente la diretta streaming dei lavori del Consiglio Comunale, infatti come rinscontrato dall'ufficio CED sono necessari adattamenti tecnici per cui si rinvia alla prossima Amministrazione le decisioni in merito. 
Distintamente.    Il sindaco Zanola Elena"

Chiediamo anticipatamente venia per la piccola polemica che ci esce "obtorto collo".

Nel penultimo Consiglio Comunale, la giunta ha preteso leggittimamente di approvare il piano triennale delle opere pubbliche  che impegna o meglio lega le mani  alla  futura amministrazione per milioni di euro.
Confermando che è tutto leggittimo e che un'ammistrazione è in carica con pieni poteri fino all'ultimo giorno del suo mandato.   
Domandiamo.
Ma c'è la volonta politica di esercitare il mandato elettorale su decisioni di milioni di euro  a 3 mesi dalle elezioni. Poi rimandare al prossimo mandato, la decisione dell'adeguamento dell'impianto dell'aula consigliare dal costo presunto di un centinaio di euro?   
La logica latita.  Qualcuno di buon cuore, ci spieghi.  
" Au revoir "