sabato 1 marzo 2014

Analisi dei tracciati  T.A.V.  secondo il  PGT di  Montichiari
Oggi vogliamo analizzare il tracciato di passaggio della futura linea TAV nel comune di Montichiari.  
Questa linea ferroviaria sottrarrà suolo al territorio monteclarense. Produrrà impatto ambientale di tipo visivo, acustico, idrogeologico, naturalistico su fauna e vegetazione. Questa opera dell'uomo aumenterà ulteriormente l'antropomorfizzazione del paesaggio della brughiera, in  una zona già con fortissime criticità ambientali. Resterà ancora un po' la campagna? Speriamo.
Come sempre. Il cittadino deve porsi delle domande. 
E se non vuole porsele, lasciando agire la politica al suo posto per tutelare  interessi e  salute, significa che gli ultimi 30 anni di mala politica non gli sono serviti a niente. 
Esercizio.
 L'utilità dell'opera è superiore all'enorme sacrificio ambientale? 
Le previsioni d'utilizzo future delle linea ferroviaria saranno rispettate? Ci sono previsioni di traffico fasulle e deliberamente gonfiate?   
A chi servirà questa linea? 
La linea di alta velocità Milano-Torino, costata 8 miliardi e con una capacità di 330 treni/giorno, ne porta, dopo tre anni dall’entrata in servizio, appena 20. Gli altri 310 dove sono rimasti? Sulla carta?
L'opera produrra dei benifici di trasporto anche  per i  cittadini che hanno donato parte del loro territorio?   O ne subirano solo le conseguenze?
Ci sono soluzioni altrettanto utili che possono essere realizzate con minori impegni finanziari ed ambientali?
C'è una prevalenza  dei benefici sui costi finanziari ed abientali?
Quale sarà il costo annuo  pro-capite degli armotizzi di quest'opera?
E' noto quanto sarà a carico dei contribuenti e quanto a carico degli utenti del servizio?
Nella vicina Francia e Spagna le infrastrutture ferroviarie ad alta velocità hanno un costo di circa 10/15 milioni di euro al kilometro. In Italia quanto costerà al kilometro questa tratta Verona-Brescia?
Investendo un milione di euro nella linea,  quanto sarà la ricaduta in occupazione in Italia?

Partendo dal presupposto che il NO a priori a quasi opera è ottuso e fondamentalista. Usiamo una mentalità  razionalità  e aperta  per farci la nostra opinione.
Partendo dal pressupposto che il  cittadino deve essere informato anticipatamente e deve poter prendere parte al potere decisionale. E questo non è stato fatto.  Sic!.

Proviamo a informarci dei tracciati possibili nel territorio di Montichiari attigendo dal PGT (piano di governo del territorio)  ultimamente approvato dal consiglio comunale. 

Nell'immagine 1 sottostante vediamo la probabile biforcazione della linea TAV nel comune di Calcinato.
Dalla biforcazione di Calcinato  ci sarà una bretella che passerà a nord dell'aeroporto d'Annunzio e l'altra linea andrà a Brescia  affinancandosi alla linea storica. La linea entrerà in città. Il passaggio in città sarà costoso in termini di espropi ed abbattimenti d'immobili sia industriali  che residenziali. Molte persone stanno già perdendo la casa in via Toscana a Brescia.   Stessa devastazione subiranno anche gli immobili dei cittadini di  Calcinato.


Link per download immagine 1 ad alta risoluzione.

Nell'immagine 2 sottostante possiamo vedere dove si posizionerà la linea TAV rispetto al centro storico di Montichiari ed a Vighizzolo. 
E' stata evidenziata anche la futura viabilità stradale in progetto che affiancherà l'aeroporto per congiungersi 
a nord alla corda molle ed a sud alla strada lenese.

 Link  per download  immagine 2 ad alta risoluzione.

Nell'immagine 3 sottostante , possiamo vedere in dettaglio il passaggio della lina TAV su suolo monteclarense.

Il comune di Montichiari sarà attraversato per circa 2,72 Km interessando una area di 43'500 metri quadri.
Pari a circa 11 campi da calcio regolamentari.
Dovranno essere espropiati una parte di edifici industriali e poi abbattuti  per creare la fascia di rispetto alla ferrovia.
Le prime abitazioni residenziali della loclità fascia d'oro  disterranno circa 350 metri. Con convogli ferroviari a velocità superiori di 200Km/h, gli abitanti  si accorgeranno sicuramente dei transiti sebbene si presumono l'installazione di barriere sonore.  



 Link immagine 3 ad alta risoluzione.

Informazione e partecipazione.  Attivati! Cambiare si può!