mercoledì 27 maggio 2015

Montichiari favorevole al Registro Unioni Civili

Nel silenzio più totale dei mezzi d'informazione locali, forse dovuto al prossimo voto del 31 maggio, forse per tematiche ritenute, a torto, poco interessanti. Il Consiglio Comunale di Montichiari riunitosi in data 26 Maggio 2015 ha dato parere favorevole all'ordine del giorno avente oggetto “ Registro delle unioni civili” presentato da questo gruppo politico.

Il testo definitivo è stato emendato dal consigliere Morandini (PD) ma nella sostanza impegna l'amministrazione del Comune di Montichiari a riconoscere tra le formazioni sociali le cosiddette “coppie di fatto “ sia etero che omosessuali ed a istituire apposito registro presso l'anagrafe. Previa stesura ed approvazione di apposito regolamento.

Il testo definitivo emendato sarà disponibile all'albo pretorio nei prossimi giorni.

L'approvazione del presente ordine del giorno non comporta l'istituzione immediata del registro delle unioni civili ma è il punto di partenza per la sua successiva implementazione a Montichiari. Un riconoscimento necessario e non più procrastinabile. La società evolve e la legislazione italiana è rimasta fanalino di coda nella moderna società Europea.

Perchè questa proposta?
L’Italia, ad oggi, non ha una legge sulle unioni civili nonostante siano state presentate molte proposte in passato e attualmente in senato è in discussione la proposta della Senatrice Monica Cirinnà.
I paesi dell'UE le cui leggi non disciplinano le unioni registrate sono: Bulgaria, Cipro, Estonia, ,Lettonia, Lituania ,Slovacchia, Polonia ,Romania, Italia .
Le nazioni che hanno aperto al matrimonio omosessuale: la Spagna, Portogallo, Francia, Inghilterra ,Danimarca, Norvegia, Svezia,Islanda, Belgio, Slovenia, Paesi Bassi. E proprio domenica scorsa, con il referendum, la cattolicissima Irlanda.
Le nazioni che riconoscono l'unione civile: Svizzera, Germania, Austria, Cecoslovacchia, Croazia, Fillandia, Ungheria
Già molte città italiane si sono dotate di questo registro : Roma 28/01/15 , Pisa, Firenze, Bolzano, Massa Carrara, Livorno, Siena, Palermo, Milano, L'Aquila, La Spezia, e molte altre.
Dopo il voto Irlandese di domenica, sembra che l'Italia e la politica nazionale, stiano cercando di recuperare terreno nella legislazione in materia.

Con questo voto, il Consiglio Comunale di Montichiari ha dato un segnale grande e chiaro in quale direzione si vuole andare. 
Montichiari ha mostrato sensibilità verso le esigenze reali di quei molti nuclei familiari e coppie che raccontano l’evoluzione della nostra società.